Al mio caro papà...

domenica 7 novembre 2010

Trippa in rosso

Da sempre presente in Veneto, a volte trattata con ingiusto scetticismo, la trippa in rosso è un piatto delizioso e confortante durante la stagione invernale.Per questioni di praticità consiglio di usare trippa precotta.



Ingredienti: 1kg di trippa di manzo, 1 costa di sedano, 1 cipolla, 1 carota, 1 foglia di alloro, olio e.v. d'oliva,  4 cucchiai di conserva di pomodoro, formaggio grattugiato (grana, montasio stravecchio, parmigiano) sale e pepe q.b.

Preparazione: lavate e tagliate a striscioline la trippa, tritate le verdure e preparate un profumato soffritto. Fateci rosolare la trippa con la foglia d'alloro, sfumate con vino bianco secco, aggiungete il pomodoro, regolate di sale e pepe, coprite e portate a cottura sino a quando diventerà tenera, aggiungendo se necessario un mestolo di brodo, servite con formaggio grattugiato. Volendo si può aggiungere durante la cottura un rametto di aulente rosmarino.

8 commenti:

  1. E' proprio buona la trippa fatta così.
    Anche da noi questa é la ricetta che va per la maggiore.
    Sarà questione di paralleli?
    Ciao e buona domenica

    RispondiElimina
  2. E' davvero buona!! Provare per credere. Buona domenica Daniela.

    RispondiElimina
  3. Adoro la trippa! una gran bella lavorata ma ne vale la pena; quando la faccio, ne preparo in quantità industriale... la congelo in monoporzioni e così è sempre a portata di mano!

    RispondiElimina
  4. la trippa l'ho riscoperta dopo sposata prima invece solo l'odore... ora invece mi piace molto mia suocera la cucina più o meno cosi :-)))

    RispondiElimina
  5. Questa è la ricetta veneta, ma è anche quella che ho ricevuto in eredità dalla mia famiglia, loro la cucinavano così ed io ho appreso e portato avanti la tradizione. Non la cuciniamo spesso, ma quando la facciamo è sempre un piacere per il palato, è davvero buonissima, purtroppo molti si rifiutano di assaggiarla, io la amo da quando ero piccolina, invece!
    Bacioni
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  6. Qui in Friuli si fa uguale, buonissima!! Non sono molto carnivora ma adoro questi piatti!!
    Sono strana, non mangio bistecche ma amo mangiare, trippa, fegato ecc.. ecc..

    RispondiElimina
  7. Ciao Stefano carissimi qui tu ci fai sempre mangiare... dimmi come si fa ha non avere voglia di fronte ad un piatto simile?
    Buona serata caro amico,
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. Me encantan "los callos". Nunca los he comido como propones, seguro que están muy buenos.

    Mira por dónde, mi madre y yo tenemos pensado prepararlos en breve, lo haremos h¡juntas porque la forma de hacerlos que tenemos por aquí lleva mucho tiempo, llevan pata de vaca, patas de cerdo, el callo, jamón...todo bien picadito y luego codimentado...

    Un besote, mi solete.

    Vamosalculete.

    RispondiElimina

Grazie della visita e del commento, risponderò nel tuo blog.
I commenti anonimi saranno rimossi.

Si è verificato un errore nel gadget

I miei premi - My awards

 

blogger templates